La Certosa di Pesio, come tutti sappiamo, porta con sé quel fascino unico ricco di storia, arte, spiritualità circondata com’è da maestose montagne e da una natura incontaminata.

In questo posto, a tutti così caro, c’è una cosa che mi ha sempre stupito e stupisce ogni camminatore attento: salendo nella valle - dopo circa due ore a piedi - si raggiunge la sorgente del fiume Pesio, un luogo spettacolare detto ‘Pis del Pesio’. Su una parete verticale a strapiombo del massiccio del Marguareis, a circa 20 metri di altezza emerge da una cavità una cascata incantevole. Questo fenomeno si può osservare normalmente solo per un mese all’anno in primavera, quando dalle grotte della montagna carsica tracima l’acqua di un lago nascosto fino a fuoriuscire dalla parete. Quest’anno, però, dovuto alle grandi nevicate invernali e alle successive abbondanti piogge la cascata del Pis ha continuato a gettare acqua per circa tre mesi!

  

View the embedded image gallery online at:
http://www.certosadipesio.org/news#sigFreeId6cc82f213c

Questa immagine della cascata d’acqua la prendo come metafora della nostra vita qui alla Certosa …

Infatti, come da tradizione, anche quest’anno la nostra comunità ha proposto cammini di spiritualità e di missione per chi è in ricerca o vuole approfondire la dimensione della fede e dell’umano. Soprattutto nei tre mesi estivi la casa si è letteralmente riempita di numerosi gruppi (parrocchiali, scouts, associazioni), campi d’animazione, ritiri, esercizi spirituali, concerti, laboratori e anche di tante singole persone desiderose di fare un’esperienza significativa di silenzio e di preghiera, in un clima di condivisione.

"Rivestiti di luce e porta il sole attorno a te"

Eravamo circa cinquanta giovani, ragazze e ragazzi, provenienti da varie regioni d'Italia, ognuno mosso da motivazioni differenti, quali un cammino profondo di fede, un discernimento vocazionale, una ricerca di pace e senso della vita.
I missionari ci hanno accolti con gioia e semplicità, invitandoci subito all'incontro con Gesù Eucaristia attraverso l'Adorazione guidata con canti e preghiere. 

View the embedded image gallery online at:
http://www.certosadipesio.org/news#sigFreeIda60479c34d

Le giornate si sono svolte secondo la regola "Ora et labora", proponendo la celebrazione delle lodi mattutine meditate da Padre Francesco Discepoli, le lectio divine tenute da Padre Francesco Peyron e Padre Daniele Giolitti, concludendo la mattinata con l'adorazione.

L'esperienza del Deserto Giovani 2016 è stata pubblicata sulla rivista missionaria AMICO.

Clicca qui per leggerlo!

“Famiglia: Casa abitata da Dio”


Siamo stati più di 240, moglie e mariti, genitori e figli, nonne e nonni, insomma famiglie, tutti insieme alla Certosa di Pesio con una meta condivisa: far abitare Dio dentro la nostra famiglia, oltre che dentro ciascuno di noi, per essere poi testimoni dei Suoi doni.

L'affresco raffigurante la Madonna che protegge i Certosini, opera della prima metà del 1400, è una delle pochissime opere d'arte di notevole pregio rimasta in Certosa.